6 aree di cui hai bisogno per entrare nel tuo negozio di calzature e abbigliamento

Il settore del commercio al dettaglio sta affrontando un periodo turbolento. Con i persistenti problemi della catena di fornitura, la carenza di manodopera e i timori di una recessione, i rivenditori devono garantire che i vari componenti della loro attività, inclusi inventario, personale e operazioni, siano in perfetta forma.

Ciò è particolarmente vero per i rivenditori di calzature e abbigliamento. Ricerca citata da RetailDive indica che la spesa dei consumatori per beni come abbigliamento, accessori e calzature è diminuita di 15,7% nel 2022. 

Come ha affermato l'analista di UBS Jay Sole su RetailDive, "i consumatori statunitensi hanno posticipato gli acquisti di abbigliamento a un tasso molto più elevato rispetto a un anno fa... [hanno] in programma di acquistare più spesso per le vendite, acquistare più prodotti di marca del negozio, fare meno viaggi di shopping e fare acquisti più vicino a casa."

Ecco perché se sei un rivenditore di abbigliamento e calzature, è più importante che mai creare una forte strategia di vendita al dettaglio ed eseguirla in modo impeccabile. 

In questo post, esamineremo sei aree chiave su cui concentrarci e come ottenerle nel modo giusto. 

Iniziamo!

1. Merchandising visivo

Il visual merchandising è uno degli strumenti di conversione più potenti per i negozi fisici. Se eseguita correttamente, la tua strategia di visual merchandising può attirare gli acquirenti e invogliarli a provare i tuoi prodotti e infine a effettuare un acquisto. 

A tal fine, fai in modo che le tue iniziative di merchandising in negozio eccellono nei seguenti modi:

Sono puliti e ordinati. Niente scoraggia gli acquirenti più di un display al dettaglio disorganizzato. Display casuali e disordinati creano confusione e fanno emergere una scarsa percezione del tuo marchio. 

Mantieni i tuoi display in ordine assicurandoti che siano ordinati e organizzati. Assicurati che gli articoli siano al loro posto e che i tuoi scaffali siano adeguatamente riforniti. 

Coesivo. Gli espositori per la vendita al dettaglio funzionano meglio quando più elementi si uniscono per formare un aspetto coerente. Ecco perché è essenziale pianificare attentamente i tuoi sforzi di merchandising, in modo che i tuoi espositori appaiano il più esteticamente gradevoli possibile. I colori dovrebbero essere ben coordinati e il posizionamento dei vari tipi di prodotto dovrebbe avere un senso per i tuoi clienti. 

Ad esempio, se stai allestendo un espositore per mostrare i tuoi prodotti invernali, allora ha senso mostrare abiti con capispalla, maglioni e accessori abbinati come sciarpe e guanti.

Rilevante per il tuo mercato di riferimento. Il tuo visual merchandising dovrebbe risuonare con i tuoi clienti target. Sforzati di creare immagini in negozio con cui gli acquirenti possano identificarsi. Un buon modo per farlo è mostrare i diversi modi in cui un oggetto può essere utilizzato. 

Ecco un eccellente esempio da Uniqlo. In qualità di negozio di abbigliamento casual che si rivolge a clienti pratici e moderni, Uniqlo fa un ottimo lavoro di merchandising dei suoi negozi per dimostrare le caratteristiche interessanti dei suoi prodotti. 

Dai un'occhiata al display qui sotto, in cui Uniqlo mostra le tasche dei suoi leggings inserendo oggetti come accessori per telefoni e occhiali da sole all'interno delle tasche. 

Fonte: foto scattata da Francesca Nicasio

2. Prodotti stagionali

Come rivenditore di calzature o abbigliamento, il tuo inventario durante tutto l'anno è determinato dal cambio delle stagioni. Pertanto, è essenziale stabilire una solida pianificazione della domanda e pratiche di ordinazione. Presta molta attenzione alle tendenze stagionali e ai comportamenti dei tuoi acquirenti intorno a loro.

Ad esempio, gli stivali al ginocchio possono essere alla moda in un luogo, ma gli stili scollati sono preferiti in un altro. Il modo migliore per capire quali prodotti funzionano dove è guardare le tendenze dei consumatori locali, quindi fare scorta di conseguenza. 

Una volta che hai la merce nei tuoi negozi, mostrala correttamente utilizzando i suggerimenti di visual merchandising descritti sopra. 

3. Promozioni

Le vendite e le promozioni saranno molto più cruciali nei prossimi mesi poiché continuano i timori di inflazione e recessione. Uno studio del 2022 della National Retail Federation (NRF) ha rilevato che quasi la metà (44%) dei consumatori cerca più spesso coupon o vendite in risposta a prezzi più elevati.

Quindi, se hai intenzione di lanciare vendite e promozioni in negozio, sappi che gli acquirenti saranno probabilmente più ricettivi nei loro confronti. 

Tuttavia, le promozioni di successo non riguardano solo la riduzione dei prezzi e la messa in vendita. Affinché le tue iniziative siano efficaci (e redditizie), devi definire in anticipo la tua strategia promozionale. 

Seleziona i giusti tipi di promozioni. Scegli il miglior tipo di promozione per il tuo negozio. Inizia determinando i tuoi obiettivi, quindi trova il tipo di promozione giusto per i tuoi obiettivi. 

Il tempo e le risorse spese per la pianificazione vengono sprecati se il programma non viene eseguito

Supponiamo che tu sia un rivenditore di abbigliamento e calzature che ha difficoltà a vendere una particolare marca di calzini. In questo caso, ha senso lanciare un'offerta BOGO o un "regalo con acquisto" con quell'articolo. D'altra parte, se stai cercando di indirizzare rapidamente il traffico e le entrate, allora uno sconto percentuale interessante sarebbe più adatto.  

Conosci i tuoi numeri. Le promozioni possono essere efficaci nell'incentivare le vendite, ma assicurati che non intacchino troppo i tuoi profitti. Non dimenticare di calcolare il tuo profitto netto prima di pubblicare offerte in modo da non perdere denaro su ogni vendita. 

Prendi il tuo tempismo giusto. Il tempismo è molto importante quando si tratta di promozioni. Se metti in vendita un prodotto troppo presto nella stagione, potresti finire per scontare un articolo per il quale gli acquirenti avrebbero pagato il prezzo intero. D'altra parte, aspettare troppo a lungo per ribassare un prodotto potrebbe comportare un inventario obsoleto. 

4. Prevenzione delle perdite

Il tasso di differenze inventariali nel settore della vendita al dettaglio è stato piuttosto costante negli ultimi cinque anni, attestandosi intorno a 1,4%, secondo la NRF. Tuttavia, le differenze inventariali stanno costando ai rivenditori un bel po' di soldi; nel 2021, ha rappresentato $94,5 miliardi di perdite per i commercianti. 

Ecco perché investire nella prevenzione delle perdite è fondamentale. Dotare la tua azienda delle giuste tecnologie contribuirà notevolmente a proteggere i tuoi negozi e a prevenire perdite. 

Considera quanto segue.

Sistemi di identificazione a radiofrequenza (RFID). L'RFID è una delle tecnologie più utilizzate nella vendita al dettaglio. Oltre ad aiutarti ad etichettare e tracciare i prodotti in caso di furto, l'RFID può anche aiutarti con il monitoraggio dell'inventario mentre la merce si sposta attraverso la catena di approvvigionamento.

Video sorveglianza. Le videocamere possono aiutare te e i tuoi team a monitorare le attività sospette, nonché a conservare la documentazione in caso di incidente. Inoltre, la presenza di telecamere può anche fungere da deterrente per le persone fino a niente di buono. 

Fonte

Intelligenza artificiale (IA). L'intelligenza artificiale può avere molte applicazioni nella prevenzione delle perdite. Dal POS e dall'analisi video al rilevamento comportamentale e alla segnalazione, i rivenditori stanno sfruttando sempre più l'intelligenza artificiale per aiutare i loro sforzi di sicurezza. 

Infatti, ricerca della NRF ha rilevato che nel 2021, 29,8% dei rivenditori stanno implementando o pianificando di implementare l'analisi video basata sull'intelligenza artificiale.

5. Coaching dei dipendenti

Prodotti come abbigliamento e calzature sono facilmente mercificabili. La concorrenza è agguerrita, soprattutto se si tiene conto dei rivenditori online. Per competere, il tuo negozio deve essere in grado di offrire qualcosa al di là delle "cose". Assicurati di offrire una piacevole esperienza di vendita al dettaglio che renda utile la visita in negozio. 

Il tuo staff gioca un ruolo fondamentale in questo senso. I membri del tuo team in negozio fanno di tutto, dall'accoglienza e dal servizio ai clienti alla manutenzione del negozio e alla presentazione dei tuoi prodotti. Per questo motivo, il coaching dei dipendenti è fondamentale. Stabilire un forte programma di formazione del personale sia per i membri del team nuovi che per quelli esperti. Quando assumi nuovi dipendenti, fornisci loro materiale didattico completo (ad es. manuali, video, portali di apprendimento) per aggiornarli rapidamente. 

Per i dipendenti attuali, aiuta a offrire formazione su richiesta e offre l'opportunità di acquisire nuove conoscenze e competenze attraverso seminari ed eventi. 

6. Salute e sicurezza

La salute e la sicurezza continuano a essere una considerazione importante sia per i clienti al dettaglio che per i dipendenti. 

Potremmo iniziare a lasciarci alle spalle la pandemia, ma ciò non significa che puoi essere compiacente. Mantieni il controllo su tutto ciò che riguarda la pulizia e l'igienizzazione disinfettando regolarmente le superfici per eliminare virus e batteri. 

Mantieni queste aree in ordine con gli audit al dettaglio

La coerenza è vitale quando si tratta del successo dei tuoi negozi di calzature e abbigliamento. I suggerimenti e i suggerimenti di cui sopra devono essere implementati in modo coerente affinché la tua attività possa prosperare nei mesi e negli anni a venire. 

Bindy può aiutarti a eseguire la tua strategia in modo impeccabile con il nostro potente software di audit e ispezione al dettaglio. Con Bindy, puoi semplificare le visite e le ispezioni in negozio e assicurarti che le tue politiche, procedure e promozioni siano implementate correttamente ogni volta. 

Fai una prova gratuita di Bindy oggi

Circa l'autore:

Francesca Nicasio è esperto di vendita al dettaglio, content strategist B2B e LinkedIn TopVoice. Scrive di tendenze, suggerimenti e best practice che consentono ai rivenditori di aumentare le vendite e servire meglio i clienti. È anche autrice di La sopravvivenza al dettaglio del più adatto, un eBook gratuito per aiutare i rivenditori a rendere i loro negozi a prova di futuro.

One thought on “6 Areas you Need to Get Right in Your Footwear and Apparel Stores

Rispondi